I consigli della nonna per...la bellezza, la casa, la salute, i lavori all'uncinetto e a maglia con moltissimi schemi per il filet e per il punto croce, per realizzare veri capolavori, un mondo tutto da scoprire.

 

Avviso ai lettori:

Per cortesia leggere attentamente:

Avviso ai lettori...
Tutti gli schemi per il punto croce e/o per l'uncinetto presenti in questo sito sono stati prelevati da riviste o libri di non recente pubblicazione e non più commerciabili. Tali schemi non vengono pubblicati per fini commerciali il proprietario del blog non vende nulla tutto viene pubblicato senza scopo di lucro e per rendere un servizio a chi fosse interessato al lavoro con l'uncinetto e ai ferri, tutti i diritti restano pertanto dei rispettivi autori e sono riservati. Lo stesso logo del blog non vuole essere plagio di nessuna altra opera è nato dall'idea di illustrare tutto ciò che fa parte del mondo femminile e riguarda la professione di essere donna. Se, tuttavia, doveste ritenere che qualche immagine o contenuto inserito, violi i diritti di copyright, siete pregati di comunicarmelo e provvederò all'immediata rimozione. Per contattarmi servitevi del modulo dei commenti oppure andate alla sezione contatti presente nel blog e per cortesia quando scrivete un messaggio inserite il vostro indirizzo e-mail al fine di permettermi di rispondervi. Tutte le mail senza indirizzo del mittente non saranno prese in considerazione perchè prive di credibilità.

Grazie.

N.B In questo sito si realizzano schemi a punto croce personalizzati. Se avete una foto o volete trasformare una vostra immagine in schema contattateci. Il servizio è completamente gratuito

Se avete un sito e volete pubblicare qualche schema, non prendetelo senza avvisare, chiedetelo e inserite come riferimento questo blog. Grazie.

Un caloroso benvenuto a tutti i naviganti

In questo blog trovate consigli utili per curare il vostro aspetto, per arredare la vostra casa, per cucinare gustosi manicaretti e centinaia di schemi per il filet e per il punto croce, per realizzare veri capolavori. Potete trovare anche schede per il cucito e per il ricamo classico con annessi cartamodelli e schemi. Inoltre la rubrica del "fai da te" vi condurrà alla scoperta di piccole cose da costruire. Non perdete nessuna delle proposte del blog seguitemi su facebook o iscrivetevi alla newletter...ci saranno sempre simpatiche novità da copiare e realizzare. .

Come si lavora in tondo con i ferri

Il lavoro in tondo o circolare permette di formare un tubolare senza cuciture o un pezzo piatto lavorato dal centro verso l'esterno. Esistono due modi di farlo: con un ferro circolare o con un gioco di ferri a due punte. 

Il ferro circolare è pratico per qualsiasi capo. Tiene molte maglie e permette di appoggiare il peso del lavoro in grembo, riducendo così lo sforzo delle braccia. Un ferro circolare può essere usato anche per lavorare un pezzo largo, piatto che normalmente sarebbe lavorato con ferri diritti, per esempio un plaid. In questo caso, si lavorano le maglie avanti e indietro come nella maglia normale.
I ferri a due punte si usano sopratutto per i piccoli capi come manopole, calze o un collo da ciclista. Se, però, i ferri sono abbastanza lunghi, si può anche eseguire un lavoro grande. Generalmente sono venduti in gruppi di cinque. Quando si avviano le maglie, le si distribuiscono equamente sui ferri in uso (un ferro rimane sempre libero per eseguire il lavoro).



Lavoro con il ferro circolare

Per eseguire una maglia tubolare.


Per eseguire una maglia tubolare, tenere la punta del ferro con l'ultima maglia avviata (quella attaccata al gomitolo) nella mano destra, la punta con la prima maglia avviata nella sinistra. Lavorare la prima maglia, tirando bene il filo


Lavorare intorno al cerchio finchè si arriva al segno, poi fare passare il segno e cominciare il nuovo giro. A questo punto, controllare se ci sono delle maglie storte; se ce ne sono disfare il lavoro e ricominciare. 

Per eseguire una maglia piatta


Per eseguire una maglia piatta, tenere la punta del ferro con l'ultima maglia avviata nella sinistra, l'altra punta nella destra. Lavorare fino all'ultima maglia, poi voltare il ferro col rovescio verso di sé. Voltare a ogni giro.

Lavoro con il gioco di ferri a due punte


Per eseguire un tubolare con 4 ferri a due punte, su ciascuno dei 3 ferri, avviare 1/3 di tutte le maglie. Finchè si completa un ferro, porre il ferro seguente parallelo e proprio sopra, con la punta leggermente più sporgente rispetto al primo ferro. (per lavorare con 5 o più ferri, usare lo stesso sistema dividendo le maglie in modo equo su tutti i ferri, salvo uno che serve per lavorare).

Disporre i tre ferri a triangolo con la base di tutte le maglie rivolta verso il centro. Mettere un segno dopo l'ultima maglia (dove si trova il filo del gomitolo)
Usando il quarto ferro, lavorare a diritto nella prima maglia avviata, chiudendo così il triangolo. Per questa maglia tirare più del solito il filo, perchè non rimanga un'apertura. Quando tutte le maglie del primo ferro sono state lavorate, usare questo ferro per lavorare, collocandolo dietro agli altri mentre si lavora la prima maglia del gruppo seguente
Lavorare ogni sezione del cerchio finchè si raggiunge il segno, poi passarlo e iniziare il giro seguente. Passare sempre il segno a ogni giro; esso indica la progressione regolare dei ferri. 






Per eseguire un lavoro piatto


Per eseguire un lavoro piatto, iniziato dal centro, (per esempio una tovaglia o un motivo patchwork), avviare le maglie con questo sistema: fare una catenella all'uncinetto, con un anello per ogni maglia necessaria; chiuderla in cerchio. Trasferire l'anello rimasto sull'uncinetto su di un ferro a due punte, poi raccogliere le maglie intorno al cerchio, distribuendole sugli altri ferri. Per un centro piccolo, questo è il metodo più pratico.

Per lavorare un quadrato


Per lavorare un quadrato dal centro verso l'esterno, fare una catenella di 8 maglie, chiuderla a cerchio e raccogliere 2 maglie su ciascuno dei quattro ferri. Nel primo giro aumentare 1 maglia tra ciascun gruppo di 2 maglie. Nei giri seguenti, aumentare 2 maglie al centro di ogni sezione. 
Un triangolo si esegue nello stesso modo, ma con 6 maglie in 3 sezioni. 
Un cerchio si esegue in modo simile ma lo si comincia con 10 maglie su 5 ferri; ogni giro si esegue 1 aumento per sezione spostandolo di 1 maglia in avanti ogni giro. 


Articoli correlati

Nessun commento:

Gli ultimi post pubblicati nel blog