Il blog di una donna per le Donne, dove potete trovare schemi gratis per il filet e per il punto croce. Sono presenti anche le rubriche che riguardano la cucina, il cucito e il ricamo classico. Da non sottovalutare la sezione dedicata al giardinaggio, ai consigli di viaggio e alla lettura. Inoltre la rubrica del fai da te vi offrirà sempre simpatiche idee da copiare e realizzare. Non mi resta che augurarvi "BUONA NAVIGAZIONE"

   

Informazioni sugli schemi a punto croce.

Tutti gli schemi a punto croce creati da Professione Donna, possono essere personalizzati nelle dimensioni. Se ti piace un quadro ma ti sembra che sia troppo grande o troppo piccolo, richiedilo delle dimensioni che ti occorrono e cercheremo di accontentarti. Se vuoi trasformare una tua immagine in schema invia la foto e lo staff si metterà all'opera per te.

Tutti gli schemi "originali" presenti sul blog hanno un costo di 2,00 euro (il più basso del web) e vengono inviati per email appena ricevuto il pagamento.

Inoltre l'offerta del blog prevede il costo di 1 euro a schema per un acquisto minimo di 5 schemi, naturalmente ogni schema in più ti costerà solo 1 euro.

Puoi scegliere anche 20 schemi, tra le collezioni presenti sul blog e pagarli 10 euro, in pratica 0,50 centesimi ciascuno.

Per prendere accordi serviti del modulo contatti presente nel blog.

Umbria


L'Umbria ha caratteristiche che la differenziano da tutte le altre regioni italiane e che la rendono per questo una tra le più belle e singolari. E' divisa in due province, quella di Perugia, e quella di Terni. Il capoluogo è Perugia. Vi sono poi altre città importanti, dal punto di vista storico, artistico, religioso o demografico e sono: Assisi, Spoleto, Todi, Orvieto, Foligno, Città di Castello, Gubbio, Norcia, Cascia, Narni.

Per quanto riguarda il paeseggio tutta la regione è bella, l'Umbria centrale e occidentale è formata da catene di colline e di montagne poco elevate, fra le quali si insinuano pianure e vallate. Le città sorgono quasi tutte sui colli e dominano panorami immensi. In questo contesto si inserisce il lago Trasimeno, dando al tutto un tono idilliaco, con le sue acque cilestrine, i suoi canneti, le sue isole ricche di storia. Un viaggio in Umbria è quindi da prendere in considerazione. E non solo per questo ma anche perchè in questa piccola e poco popolata regione è raccolto un immenso e preziosissimo patrimonio artistico. Già vi si trovano i resti delle civiltà preromane e particolarmente di quella etrusca, ricordiamo a questo proposito Orvieto, e Perugia, poi l'età romana vi lasciò monumenti importanti, specialmente a Spoleto, Narni,  Perugia , Gubbio, Todi, Assisi.

L'Umbria è frequentata ogni anno da un numero altissimo di pellegrini. Non per nulla è detta, "Umbria santa" o "Terra dei Santi"; ma i maggiori pellegrinaggi si dirigono verso Assisi e Santa Maria degli Angeli, per onorare San Francesco e Santa Chiara, e verso Cascia, per venerare Santa Rita. Molto visitata è anche Norcia, per le memorie di San Benedetto e di Santa Scolastica. 

Perugia
 Perugia, uno fra i maggiori centri artistici d'Italia, per l'emozionante carattere medievale delle sue vie tortuose, spesso coperte da arcate o da voltoni, la grigia pietra dei suo monumenti medievali e i capolavori della sua grande scuola rinascimentale di pittura. Il Palazzo dei Priori, con la sala del Collegio del Cambio, affrescata dal Perugino, la Fontana Maggiore, la chiesa di San Pietro, la Cappella di San Severo affrescata da Raffaaello e l'Oratorio di San Bernardino sono i monumenti che non si devono trascurare nemmeno in una breve visita. Se ci troviamo a visitare questa città in estate non dobbiamo dimenticare che vi si svolgono gli spettacoli del "Teatro in piazza"; mentre in autunno la ben nota "Sagra Musicale Umbra".

Assisi
Assisi, la "Città- Santuario" conserva un perfetto carattere medievale e innumerevoli monumenti d'importanza certo non soltanto religiosa: basterà citare la Basilica di San Francesco, con i celebri affreschi di Giotto e di altri grandi pittori del XIII-XIV secolo, la chiesa di Santa Chiara che presenta una facciata a bande policrome con portale e rosone, la cripta ospita le spoglie delle santa. Il 3-4 ottobre in questa città si festeggia San Francesco, e si svolgono una serie di cerimonie nelle chiese di Santa Maria degli angeli e di San Fracesco. In Quaresima c'è la Funzione della Corda Pia, mentre la Settimana Santa si può seguire la Processione del Cristo Morto e altre cerimonie di grande suggestione. Il 30 aprile/ 1 Maggio Calendimaggio, rievocazione di una notte di festa medievale. La Settimana del Corpus Domini si svolge una spettacolare processione detta "delle pianete belle" per i magnifici paramenti di cui si ammantano i religiosi. Il 21/22 Giugno la Festa del Voto, con suggestiva fiaccolata. Il 31 Luglio /2 Agosto, festa del Perdono, con immenso concorso di fedeli e veglia notturna in Santa Maria degli Angeli.

Orvieto
 A Orvieto, il Duomo romanico-gotico, con la sua facciata di uno splendore abbagliante e con i celebri affreschi del Signorelli, è il massimo monumento di una città che è tutta da  vedere, con le sue strade medievali, la sua straordinaria posizione su una specie di grande blocco di tufo, il suo celebre "Pozzo di San Patrizio". In questa città sono notevoli le feste religiose della Palombella (alla Pentecoste) e del Corpus Domini.


Spoleto
Spoleto, a 11 km dalla città, celebri per la suggestiva bellezza del paesaggio e delle rive che le circondano, troviamo le Fonti del Clitunno, il Duomo ( cattedrale di S. Maria Assunta) è, invece, il più importante monumento della città, conserva affreschi di Filippo Lippi e del Pinturicchio e il busto di papa Urbano VIII, opera del Bernini. A Spoleto si svolge ogni anno il famoso Festival detto "dei Due Mondi", in quanto vede a confronto due culture quella nostra e quella americana.

Todi
Todi, città etrusca, poi romana è interessante soprattutto per il suo aspetto medievale, per le sue bellissime piazze fiancheggiate da palazzi e chiese del XII-XIV secolo, e per la grande chiesa rinascimentale di Santa Maria della Consolazione, fuori le mura. La chiesa di S. Maria degli Angeli edificata nel 1569 accoglie la Cappella della Porziuncola legata ai ricordi di San Francesco e la Cappella del Transito dove il Santo è morto.


Gubbio
Gubbio, è con San Gimignano in Toscana, la città meglio conservata del Medioevo italiano. Più che i suoi monumenti, sarà l'aspetto antico, un pò cupo, ma incantevole delle sue vie e delle sue piazze ad attirare la nostra attenzione. Da non dimenticare, comunque, il Palazzo dei Consoli.






Articoli correlati
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...