Il blog di una donna per le Donne, dove potete trovare schemi gratis per il filet e per il punto croce. Sono presenti anche le rubriche che riguardano la cucina, il cucito e il ricamo classico. Da non sottovalutare la sezione dedicata al giardinaggio, ai consigli di viaggio e alla lettura. Inoltre la rubrica del fai da te vi offrirà sempre simpatiche idee da copiare e realizzare. Non mi resta che augurarvi "BUONA NAVIGAZIONE"

   

Informazioni sugli schemi a punto croce.

Tutti gli schemi a punto croce creati da Professione Donna, possono essere personalizzati nelle dimensioni. Se ti piace un quadro ma ti sembra che sia troppo grande o troppo piccolo, richiedilo delle dimensioni che ti occorrono e cercheremo di accontentarti. Se vuoi trasformare una tua immagine in schema invia la foto e lo staff si metterà all'opera per te.

Tutti gli schemi "originali" presenti sul blog hanno un costo di 2,00 euro (il più basso del web) e vengono inviati per email appena ricevuto il pagamento.

Inoltre l'offerta del blog prevede il costo di
3 euro per un acquisto minimo di 6 schemi,
5 euro per un acquisto minimo di 10 schemi
10 euro per un acquisto minimo di 20 schemi

Inoltre
Puoi scegliere anche 20 schemi, tra le collezioni presenti sul blog e pagarli 10 euro.

Per prendere accordi serviti del modulo contatti presente nel blog.

L'infanzia di Zeus


Narra il mito che Zeus, nato nella boscosa Arcadia, fu inviato dalla madre Rea nell'isola di Creta e affidato a due ninfe perchè lo allevassero. Le ninfe erano divinità minori, antichissime perchè create dalla stessa Gea, che abitavano sui monti, nelle selve o nei fiumi, e che, a seconda dei luoghi affidati alla loro tutela, venivano chiamate Orèadi se ninfe montane, Nàiadi se silvestri, e Drìadi se fluviali.
Le due vaghe dee, Adràsteia e Ida, misero il fanciullo in una culla sospesa a un ramo per sottrarlo alle ricerche di Crono, il quale in tal modo, non avrebbe potuto trovarlo nè in cielo, nè in terra, né in mare, e lo nutrirono con il latte di una capra divina, Amaltea, dalle cui corna fluivano inoltre nettare e ambrosia, cibi degli dèi. Da parte sua, l'ape Panàcride  portava regolarmente al piccolo Zeus il miele di tutti gli alveari dell'isola.

Naturalmente il bambino, come tutti i bambini, piangeva e strillava: v'era dunque pericolo che Crono udisse quei vagiti e scoprisse il figlio. Le due nife si rivolsero allora a un gruppo di singolari personaggi, i Cureti, una sorta di dèmoni danzatori e guerrieri di oscura origine, i quali, ogni volta che il piccolo dio piangeva, si mettevano a danzare intorno a lui battendo le lance contro gli scudi e facendo un baccano infernale.

Così Zeus crebbe tranquillamente. Appena fu adulto assunse in cielo, per gratitudine, la capretta Amaltea facendone una costellazione, e donò alle ninfe una delle sue corna capace di produrre in quantità inesauribile tutto ciò che di buono potessero desiderare. Fu quella la celebre cornucopia, o corno dell'abbondanza. Dopo di che affrontò la lotta con il padre, come abbiamo già detto.


...>> Zeus e Promèteo


Articoli correlati:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...