Il blog di una donna per le Donne, dove potete trovare schemi gratis per il filet e per il punto croce. Sono presenti anche le rubriche che riguardano la cucina, il cucito e il ricamo classico. Da non sottovalutare la sezione dedicata al giardinaggio, ai consigli di viaggio e alla lettura. Inoltre la rubrica del fai da te vi offrirà sempre simpatiche idee da copiare e realizzare. Non mi resta che augurarvi "BUONA NAVIGAZIONE"

   

Informazioni sugli schemi a punto croce.

Tutti gli schemi a punto croce creati da Professione Donna, possono essere personalizzati nelle dimensioni. Se ti piace un quadro ma ti sembra che sia troppo grande o troppo piccolo, richiedilo delle dimensioni che ti occorrono e cercheremo di accontentarti. Se vuoi trasformare una tua immagine in schema invia la foto e lo staff si metterà all'opera per te.

Tutti gli schemi "originali" presenti sul blog hanno un costo di 2,00 euro (il più basso del web) e vengono inviati per email appena ricevuto il pagamento.

Inoltre l'offerta del blog prevede il costo di 1 euro a schema per un acquisto minimo di 5 schemi, naturalmente ogni schema in più ti costerà solo 1 euro.

Puoi scegliere anche 20 schemi, tra le collezioni presenti sul blog e pagarli 10 euro, in pratica 0,50 centesimi ciascuno.

Per prendere accordi serviti del modulo contatti presente nel blog.

La Castiglia

Toledo
La Castiglia è una regione vastissima, di cui è difficile determinare i confini geografici. Occupa la parte centrale della penisola iberica. A nord la Vecchia Castiglia raggruppa le province di Santander, Logrono, Burgos, Soria, Segovia, Avila, Valladolid e Palencia. E' qui che troviamo antichi paesi con i loro campanili alteri e i loro possenti castelli. E' qui la Castiglia feudale degli antichi cantari, la terra del leggendario Cid Campeador e delle sue gesta, paese medievale dalle grandi cattedarali e dai silenziosi monasteri romanici.

A sud della Sierra de Guadarrama inizia, la Nuova Castiglia, con i suoi oliveti, i suoi boschi di lecci, i suoi vigneti, le piantagioni di zafferano, il paesaggio più luminoso. Qui si trovano le province di Madrid, Toledo, Ciudad Real, Guadalajara, Cuenca e Albacete. Tutt'intorno si innalzano montagne mentre al centro si stende un'ampia pianura interrotta soltanto in alcuni punti da basse colline su cui si ergono i bianchi mulini a vento. E' la Mancha, la "terra aspra" degli Arabi, il paese del leggendario Don Chisciotte, il cavaliere errante, visionario, anticonformista, che confondeva le pale dei mulini con braccia di giganti, e di Sancho, suo fedele scudiero.

Un breve cenno merita Toledo, fra le altre città d'arte spagnole. Girare per le sue strade strette e quasi sempre silenziose vuol dire compiere un viaggio a ritroso nel tempo. La città possiede, sparse nelle chiese e nella casa stessa che fu abitata dal grande pittore, molte fra le più belle opere del Greco. Il monumento massimo di Toledo è l'enorme cattedrale gotica, abbellita da apporti rinascimentali e barocchi.

Tra i luoghi da visitare ricordiamo:
Aranjuez, venne scelta dai re spagnoli come luogo di villeggiatura, maggior attrazione è infatti il Palazzo Reale.
Cuevas de Altamira, celebre per le grotte di Altamira, e per la pittoresca Santillana del Mar dove si possono ammirare la bellissima collegiata romanica e il tardocinquecentesco monasterio de Regina Coeli.
Pastrana, a 42 km da Guadalajara., è un villaggio della Castilla-la-Mancha in buona parte intatto. Qui Filippo II fece rinchiudere l'amante Ana, della locale famiglia de Mendoza; si vedono il palazzo della prigionia, il quartiere moresco, la trecentesca iglesias de l'Asunciòn con il suo museo e il monasterio del Carmen fondato da Teresa d'Avila.
San Lorenzo de El Escorial, a 1000 m di quota sulle pendici della Sierra de Guadarrama, a nord-ovest di Madrid, è un gigantesco, austero palazzo in granito con duemila stanze, iniziato nel 1563 per volere di Filippo II. Il monastero è dedicato a San Lorenzo. Mentre nel sotteraneo riposano le ossa dei maggiori governanti spagnoli a partire dal XVI secolo.
Santo Domingo de Silos, è un'abbazia benedettina fondata nel 919, a una decina di chilometri a ovest della bella strada tra Burgos e Soria: davvero notevole il chiostro originale ed eccezionali i capitelli, incrocio di stili moresco e orientale.
Tordesillas, a 30 km da Valladolid nella Castilla y Leon. Qui venne firmato un famoso trattato in cui Spagna e Portogallo si accordavano per la spartizione del mondo, dividendosi in anticipo i rispettivi imperi coloniali. Nella stessa cittadina, per la precisione nel monasterio di Santa Clara, morì rinchiusa Giovanna la Pazza, la madre dell'imperatore Carlo V.


Articoli correlati:
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...