Il blog di una donna per le Donne, dove potete trovare schemi gratis per il filet e per il punto croce. Sono presenti anche le rubriche che riguardano la cucina, il cucito e il ricamo classico. Da non sottovalutare la sezione dedicata al giardinaggio, ai consigli di viaggio e alla lettura. Inoltre la rubrica del fai da te vi offrirà sempre simpatiche idee da copiare e realizzare. Non mi resta che augurarvi "BUONA NAVIGAZIONE"

   

Informazioni sugli schemi a punto croce.

Tutti gli schemi a punto croce creati da Professione Donna, possono essere personalizzati nelle dimensioni. Se ti piace un quadro ma ti sembra che sia troppo grande o troppo piccolo, richiedilo delle dimensioni che ti occorrono e cercheremo di accontentarti. Se vuoi trasformare una tua immagine in schema invia la foto e lo staff si metterà all'opera per te.

Tutti gli schemi "originali" presenti sul blog hanno un costo di 2,00 euro (il più basso del web) e vengono inviati per email appena ricevuto il pagamento.

Inoltre l'offerta del blog prevede il costo di
3 euro per un acquisto minimo di 6 schemi,
5 euro per un acquisto minimo di 10 schemi
10 euro per un acquisto minimo di 20 schemi

Inoltre
Puoi scegliere anche 20 schemi, tra le collezioni presenti sul blog e pagarli 10 euro.

Per prendere accordi serviti del modulo contatti presente nel blog.

Come dipingere sulla stoffa seconda lezione




Come dipingere sulla stoffa con la tecnica delle righe. 

Le righe potete tracciarle a mano libera oppure aiutarvi con un righello, ma il procedimento più semplice consiste nel coprire le zone che non volete colorare prima di passare il pennello.

Preparazione del tessuto. 
Fissate il tessuto con degli spilli su un foglio di cartoncino e applicate delle strisce di nastro adesivo sulle aree da non colorare. Fate aderire bene i bordi del nastro.

Applicazione del colore. 
Stendete il colore usando un pennello o un spugna. Lasciate asciugare bene prima di togliere il nastro. A questo punto si può ripetere l'operazione applicando un secondo colore sulle parti rimaste bianche.

Come dipingere sulla stoffa con la tecnica degli "stampi con la patata"

Per questo tipo di stampo si possono usare anche carote, mele dure o tappi di sughero. Le forme che intendete disegnare devono essere molto semplici (un triangolo, un quadrato, una stella) e possono essere distribuite sul tessuto sia liberamente sia seguendo uno schema regolare. Nel secondo caso otterrete un risultato molto preciso se utilizzerete matita e righello per segnare la posizione di ciascuna fila di stampi.

Taglio della sagoma.
Pulite la patata e tagliatela a metà in modo da ottenere una superficie piatta (1° disegno). Scegliete un motivo geometrico molo semplice e riportatelo sulla patata (2° disegno). Tagliate il bordo per una profondità di almeno 5 mm (3° disegno).

Applicazione del colore
Passate uno straccio asciutto sulla parte modellata della patata per togliere lo strato umido e scivoloso. Intingete un pennello morbido nel colore e stendetelo sulla parte in rilievo, avendo cura di non eccedere nel quantitativo per evitare che il colore coli.






Applicazione sul tessuto
Fate una prova iniziale su un campione di tessuto. Premete lo stampo con mano ferma e toglietelo immediatamente. Probabilmente riuscirete a ottenere diversi "timbri" con un solo carico di colore. Prima di rinnovare il colore pulite lo stampo con uno straccio.






Come dipingere su stoffa con la tecnica della pittura a spruzzo.

Molti tipi di colore si possono applicare con un normale nebulizzatore per piante, o con un attrezzo specifico per spruzzare vernici (aerografo). Il problema principale è ottenere la giusta consistenza di colore in modo che il liquido non otturi lo spruzzatore e riesca comunque a diffondersi in modo soddisfacente sulla stoffa. Fate molte prove con colori e tessuti diversi per ottenre il risultato migliore.

Preparazione del tessuto
Con degli spilli fissate il tessuto su un foglio di cartoncino rigido foderato con carta assorbente. Se volete, applicate uno stampino. Proteggete quindi la zona circostante con alcuni fogli di politene. Appendete il tessuto in modo che la parte da dipingere risulti in posizione verticale.

Preparazione del colore.
Rovesciate in un contenitore colore e acqua nelle stesse quantità e mescolate bene. Versate il liquido nel vaporizzatore. Per ottenere un effetto delicato su tessuti particolarmente sottili (come per esempio la seta) il colore può essere diluito fino a un massimo di una parte per dieci parti di acqua.

Applicazione del colore
Tenete lo spruzzatore in posizione verticale a circa 45 cm dal tessuto e premete la leva con movimenti rapidi e poco profondi. Una pressione lunga e lenta fa emettere getti troppo consistenti che provocano macchie e gocce. Muovete in modo regolare il vaporizzatore per ottenere un effetto omogeneo.


Come dipingere su stoffa con la tecnica a spatola

Con questa tecnica si ottengono motivi molto piacevoli, composti da macchie grandi e coloratissime. Utilizzate colori per tessuto molto densi e stendeteli sulla stoffa con una normale spatola da cucina o un mestichino da pittore.

Preparazione
Mettete il tessuto da decorare su un telaio da ricamo o fissatelo con degli spilli su una vecchia cornice per quadri. Schizzate il disegno molto leggermente a matita.

Applicazione del colore
Intingete la spatola nel colore e passatela sul tessuto con colpetti rapidi. Ripetete questa operazione per ciascuna zona facendo ruotare il telaio di tanto in tanto in modo da rendere più agevole l'applicazione. Lasciate asciugare prima di stendere un nuovo colore. Per i piccoli ritocchi e per i particolari usate un pennarello.

Come dipingere su seta. 

Esistono in commercio colori specifici per seta in tinte brillanti e semiopache, ma siccome sono più difficili da applicare si preferisce usare un normale colore per tessuto. Con questi colori, appositamente diluiti, si possono infatti ottenre risultati molto gradevoli e l'effetto è ugualmente apprezzabile. L'attrezzatura necessaria consiste in un foglio o cartoncino imbottito con carta assorbente e una cornice per quadri delle stesse dimensioni sulla quale stendere il tessuto.

Preparazione del tessuto
Abbozzate il disegno a pennarello su un foglio di carta e fisssatelo con degli spilli sul cartoncino. Lavate il tessuto, fatelo asciugare e stiratelo bene. Puntatelo sul cartoncino in modo che il disegno sottostante traspaia.

Segnare i contorni.
Esistono liquidi speciali incolori usati per delimitare i margini di un disegno, in modo da evitare le sbavature. Posate il beccuccio dell'applicatore sul tessuto e tracciate i cotorni.

Applicazione del colore
Togliete il tessuto dal cartoncino e puntatelo sul retro di una vecchia cornice. Colorate il disegno con un pennello: se le zone da dipingere sono ampie usate del cotone stretto in una molletta da bucato.

Il fissaggio
Il metodo di fissaggio varia a seconda dei prodotti, perciò controllate attentamente le istruzioni sulla confezione.


L'idea in più: Oltre che con i colori fluidi le decorazioni possono essere eseguite con pennarelli per stoffa o con speciali pastelli a cera. In questo caso si riescono persino a riprodurre sagome naturali.
Come fare:
Prendete ad esempio una foglia con venature evidenti. Passate un pastello a cera sulla faccia in rilievo che poi appoggerete sul tessuto. Coprite la foglia con una carta assorbente e passatevi sopra il ferro tiepido. La cera si trasferirà sul tessuto.
Questo metodo però è più adatto a giochi divertenti che a lavori di precisione.



Articoli correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...