Il blog di una donna per le Donne, dove potete trovare schemi gratis per il filet e per il punto croce. Sono presenti anche le rubriche che riguardano la cucina, il cucito e il ricamo classico. Da non sottovalutare la sezione dedicata al giardinaggio, ai consigli di viaggio e alla lettura. Inoltre la rubrica del fai da te vi offrirà sempre simpatiche idee da copiare e realizzare. Non mi resta che augurarvi "BUONA NAVIGAZIONE"

   

Informazioni sugli schemi a punto croce.

Tutti gli schemi a punto croce creati da Professione Donna, possono essere personalizzati nelle dimensioni. Se ti piace un quadro ma ti sembra che sia troppo grande o troppo piccolo, richiedilo delle dimensioni che ti occorrono e cercheremo di accontentarti. Se vuoi trasformare una tua immagine in schema invia la foto e lo staff si metterà all'opera per te.

Tutti gli schemi "originali" presenti sul blog hanno un costo di 2,00 euro (il più basso del web) e vengono inviati per email appena ricevuto il pagamento.

Inoltre l'offerta del blog prevede il costo di
3 euro per un acquisto minimo di 6 schemi,
5 euro per un acquisto minimo di 10 schemi
10 euro per un acquisto minimo di 20 schemi

Inoltre
Puoi scegliere anche 20 schemi, tra le collezioni presenti sul blog e pagarli 10 euro.

Per prendere accordi serviti del modulo contatti presente nel blog.

I "Cornetti" fatti in casa.

Il "mio cornetto"...

Questo cornetto ha un aspetto delizioso, tanto quanto è delizioso il suo sapore. Vi spiego come l'ho realizzato. Premessa necessaria: la ricetta l'ho trovata su internet ma, sinceramente, non ricordo dove...quindi non voglio prendermi nessun merito in proposito...

Partiamo dagli ingredienti che occorrono:
  • 600 gr di farina 00
  • 50 gr di burro
  • 15 gr lievito di birra o una bustina lievito secco
  • 150gr di latte
  • 150 gr di zucchero 
  • 2 uova intere.

Preparazione

Innanzitutto ho preparato l'impasto ma, siccome, la volta precedente non mi erano venuti proprio "precisi" ho pensato di mettere tutto nella macchina del pane. Procedendo così:
Latte tiepido, lievito, uova, burro, zucchero, e farina. Ho avviato il programma che nella mia macchina è il numero 8..cioè "Teig", in pratica ho impostato un programma che mischia tutti gli ingredienti e poi lievita l'impasto. Appena il programma è terminato non ho tolto l'impasto dalla macchina ma ho atteso un'altra mezz'ora, ed infatti il composto aveva raggiunto una maggiore dimensione.

A questo punto ho spento la macchina e ho tirato fuori la pasta...effettivamente molto "morbidosa" e diversa da quando l'avevo fatta a mano. Ma non divaghiamo. Ho diviso l'impasto in tre palline più o meno dello stesso peso, ogni pallina l'ho schiacciata e stesa con il mattarello. (purtroppo ho dimenticato di fare le foto, magari la prossima volta le inserisco). Diametro del disco di circa 30 cm, più o meno.

Con una rotellina ho diviso l'impasto in 8 parti. Ho messo un cucchiaino di nutella (potrebbe essere anche marmellata, oppure non mettete nulla) sulla parte più larga,  ed ho arrotolato tirando un pò la pasta. Dovrebbero venire così. (questi cornetti hanno già fatto la seconda lievitazione li inserisco qui per darvi un'idea di come devono essere..solo un pò più piccoli)


E vado a parlare,appunto della seconda lievitazione, dopo averli confezionati uno per uno, li ho disposti sulla placca del forno ricoperta di carta da forno e li ho lasciati lievitare quasi 4 ore..Li ho posti nel forno spento con la luce accesa.  E questo è il risultato.


Li ho spennellati con un uovo battuto con un poco di latte...


E finalmente li ho infornati...per 15 minuti circa. a 175/180°. Ma state attenti perchè negli ultimi minuti di cottura possono rischiare di bruciare. Controllateli spesso e se è necessario abbassate la gradazione del forno, oppure copriteli con un foglio di carta stagnola.

Il risultato è questo..




Vi assicuro che sono ottimi...

Un consiglio per la conservazione...se li cucinate tutti, (come ho fatto anche io) e sono 24 cornetti, vi consiglio di metterli in un sacchetto per alimenti e tenerli chiusi, si mantengono più morbidi. Al momento di mangiarli possono essere consumati così...oppure riscaldati in un fornetto, sia esso un forno classico che a microonde...

Mi sembra di aver detto tutto...se avete domande, commenti o suggerimenti, vi aspetto.



Articoli correlati


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...